Parbleu, il Prosecco spaventa i produttori di Champagne

E' la bollicina più famosa del mondo, ma i produttori di Champagne hanno paura: in questo periodo di crisi, che ha coinvolge anche loro, temono l'avanzare del Prosecco. Quasi tutti sostengono sia per il prezzo, ma qualcuno fa autocritica: la strada del demi sec è stata quasi abbandonata.

La prima domanda che i vigneron ci rivolgono, durante un'escursione nella regione dello Champagne, ci sorprende: "Venite dal Belgio, vero?". No, non proprio: per quanto amanti della birra, veniamo dal Paese del vino. Ma dopo qualche minuto di chiacchierata comprendiamo il perché della domanda: i produttori dello champagne, quella fantastica bollicina che non può che lasciare incantato anche il palato più fine, hanno paura del Prosecco.

Talmente spaventati, che danno per scontato che in Italia lo Champagne si beva ben poco, avendo l'altra bollicina in casa. Tutto il contrario di quanto avviene in Belgio, insomma, dove pur essendo degli ottimi produttori di birra, consumano casse di Champagne in quantità risollevando il morale e i bilanci dei produttori in questo periodo di crisi che tocca anche loro.

"Ma il Prosecco - ci chiedono con incredulità - visto che è prodotto come il nostro vino, coma fa a essere venduto a prezzi così bassi?". Non lo conoscono, evidentemente, ma lo temono di sicuro. "Ha invaso la Germania - ci dicono - e inizia a spopolare sempre di più in Europa".

Scuotono la testa quando gli raccontiamo dell'obiettivo di arrivare a produrre  un miliardo di bottiglie all'anno. Ma qualche francese fa anche autocritica: "Non è solo questione di prezzo, ma anche di gusto. Zuccherino, accattivante. Champagne dolce non ne trovate più. Qualcuno fa ancora il demi sec, ma è l'eccezione. Forse conviene riprendere anche quella strada".
25/10/2015

Barolo, il grande protagonista: terzo incontro con Mauro Carosso

Questo mercoledì 28 ottobre, con inizio alle 21, al Centro ippico di Misinto..
21/10/2015

Primo livello: questa sera i corsisti alla scoperta dei profumi

Questa sera i corsisti del primo livello affrontano per la prima volta l'analisi..
22/10/2015

Parbleu, il Prosecco spaventa i produttori di Champagne

E' la bollicina più famosa del mondo, ma i produttori di Champagne hanno..
23/10/2015

La Villa Reale spalanca le sue porte a Isa Milan, il concorso internazionale dedicato alle bollicine

Domani dalle 16 alle 20 nella storica dimora sarà possibile degustare oltre 100..
25/10/2015

Isa Milan: in Villa Reale premiate 112 etichette delle migliori bollicine

Sono 112 le etichette premiate dalla giuria dell'Isa Milan, l'International Sparkling Awards, ovvero..

I più visti

Corso primo livello

25/09/2015
Da lunedì 5 ottobre fino a mercoledì 18 novembre la delegazione Ais di Monza e Brianza organizza un ciclo di 15 lezioni di primo livello per il corso di aspiranti sommelier. La sede del corso è l'Urban Center - Binario 7 a Monza (via Turati, 6).

Corso secondo livello

10/04/2016
Da lunedì 18 aprile fino a lunedì 6 giugno la delegazione Ais di Monza e Brianza organizza un ciclo di 15 lezioni di secondo livello per il corso di aspiranti sommelier. La sede del corso è l'Hotel Barone di Sassj a Sesto San Giovanni (via Padoan)